• Ambiente

    Ambiente

    Environment

  • Agricoltura

    Agricoltura

    Agriculture

  • Salute

    Salute

    Health

  • Diritti Umani

    Diritti Umani

    Human Rights

  • Nutrizione

    Nutrizione

    Nutrition

icone agricol

icone NUTR

icone salute

icone DIRITTI

icone ambiente

icone VIDEO

La moltitudine inarrestabile

DIRITTI UMANI

(...) In base alle valutazioni di Paul Hawken le ONG, ONLUS, Associazioni di volontariato varie, ecc, nel 2007 superavano, a livello mondiale, il numero di due milioni. Il numero effettivo degli ‘aderenti’ e/o ‘militanti’ sono quindi incalcolabili, difficilmente valutabili, ma si tratta in ogni caso di una moltitudine.

Stando alle definizioni convenzionali, questa immensa varietà di individui non costituisce un “movimento” nell’accezione classica del termine: essi non corrispondono ai modelli tradizionali dei movimenti che le società occidentali avevano conosciuto nei secoli precedenti il XXI.
Il movimento dei volontari per l’ambiente, la pace e la giustizia sociale è frammentato, non organizzato e orgogliosamente indipendente. Cionondimeno è definibile quale una sorta di “movimento umanitario globale”: “si tratta di aggregazioni coerenti, auto-organizzate, che riuniscono decine di milioni di persone” e che sono testimonianza di quella parte dell’umanità che intende “ricostruire, ricomporre, ripristinare, recuperare, reinventare e riconsiderare… (cioè curare le ferite del mondo e dei suoi abitanti)”.
Hawken, riferendosi a essi, utilizza la metafora biologica del “sistema immunitario” (le cellule specializzate deputate alla difesa dell’organismo): “Il sistema immunitario costituisce il sistema più complesso del corpo umano e fornisce un modello utile per esaminare le proprietà di questi gruppi”; poiché, secondo il suo punto di vista, non è lecito presupporre che il linguaggio normalmente utilizzato per descrivere i “movimenti sociali” del passato sia sufficiente per descrivere il movimento dei “new global”.
I new global nascono ufficialmente – come insieme di movimenti e associazioni mediaticamente visibili – con la manifestazione del 1999 a Seattle per la contestare le decisioni del WTO che si stava appunto riunendo in quella città. Altri incontri (Forum) seguiranno, di cui l’ultimo importante ha avuto luogo a Puerto Alegre, in Brasile. (...)

L'articolo:
http://serenoregis.org/2010/12/la-moltitudine-inarrestabile-giuseppe-fumarco/

Il libro:
http://www.edizioniambiente.it/eda/catalogo/libri/279/

Estratti dal libro:
http://www.moltitudineinarrestabile.it/

* * *

Sull'argomento:

http://www.ony.unu.edu/events-forums/new/MDForums/2010/-liberty-melly-1200-normal.php

Stampa